02 aprile 2006

Il 5 per 1000

La «Finanziaria» per il 2006 introduce, a titolo sperimentale (Legge 23 dicembre 2005 n. 266, articolo 1, comma 337), la possibilità di destinare il 5‰ della propria imposta sul reddito ad associazioni di volontariato, Onlus, associazioni di promozione sociale e di altre fondazioni e associazioni riconosciute; finanziamento della ricerca scientifica e delle università; finanziamento della ricerca sanitaria; attività sociali svolte dal comune di residenza del contribuente.
  • Il 5‰:
  • - è completamente altra cosa dal già sperimentato 8‰ destinabile a Chiese, Confessioni religiose… (la partecipazione di ogni contribuente alla attribuzione dell’8‰ resta immutata);
  • - non determina nessuna variazione nell’ammontare dell’imposta di ognuno (non aumenta l’imposta per chi indica una destinazione né diminuisce chi non dà indicazioni);
Personalmente trovo quest'iniziativa una buona cosa anche se si poteva lasciare tutto all'interno dell'8 per mille lasciando al cittadino la scelta del beneficiario.
Vi elenco il codice fiscale di alcune associazioni ONLUS che terrei in considerazione:
  • Animalisti italiani: 96368210587
  • LAV, lega anti vivisezione: 80426840585
  • AMREF: 97056980580
  • EMERGENCY: 97147110155
  • Greenpeace: 97046630584
  • Medici senza frontiere: 97096120585
  • CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane): scarica i codici delle università
  • ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali): 80116050586
  • ActionAid International: 09686720153
QUI potete, invece, scaricare l'elenco completo degli Enti destinatari dell 5 per mille.

Nessun commento: